TRIS AL CROTONE

By realcamisetas No comments

Due incornate di Ronaldo nel primo tempo e il sinistro di McKennie nella ripresa sigillano la partita contro il Crotone, che la Juve vince senza affanni. Buffon può permettersi una serata tranquilla, non dovendo intervenire se non per sbrogliare l’ordinaria amministrazione, mentre i compagni confezionano un successo netto.

DOPPIO RONALDO

Fin dall’inizio la Juve cerca di sfondare sulle fasce, soprattutto dalla destra, ma il Crotone si chiude bene e non ha problemi a liberare. Serve pazienza, c’è bisogno di manovrare con calma e trovare lo spiraglio giusto. Intorno alla mezz’ora il cross di Chiesa riesce a tagliare l’area e Ronaldo, è appostato sul secondo palo, ma non centra la porta. Un’altra occasione arriva con il sinistro di de Ligt dopo una serie di rimpalli e anche questa volta il tiro termina a lato. Nel finale di tempo i bianconeri accelerano e dopo una clamorosa traversa colpita da Ramsey, Ronaldo infila il vantaggio, deviando alle spalle di Cordaz il cross di Alex Sandro. Il lancio di Bentancur e la fuga di Chiesa sulla destra, conclusa con un tiro a giro fuori di poco, sono il prologo del raddoppio, che arriva nel recupero, ancora con CR7. Il portoghese spara un destro dal limite che Cordaz riesce a respingere, ma sulla ribattuta arriva Ramsey, che riesce a crossare dal fondo e lo stesso Ronaldo arriva sul pallone con un “terzo tempo” da NBA e infila il 2-0.

TRIS DI MCKENNIE

Nella ripresa il Crotone è costretto a cambiare atteggiamento, ma non riesce a produrre molto, a parte un sinistro di Messias, bloccato da Buffon. La Juve rimane in pieno controllo della gara e dopo i tentativi di Ronaldo e Alex Sandro, trova il terzo gol con McKennie, che dopo un rimpallo in area infila il sinistro sotto la traversa. La partita ha poco da dire a questo punto, ma offre l’opportunità di vedere Fagioli, dentro per Bentancur, e l’incursione di Ramsey, che non firma il poker grazie al riflesso di Cordaz. Il gallese lascia il posto a Bernardeschi, mentre Morata rileva Kulusevsky, quindi tocca a Di Pardo e Frabotta, dentro per Chiesa e Alex Sandro e le forze fresche permettono di chiudere l’incontro senza affanni. Arriva così una vittoria rinfrancante e non scontata, che restituisce alla Juve la carica per continuare la rincorsa in campionato.

JUVENTUS-CROTONE 3-0

RETI: Ronaldo 39′ e 47′ pt, McKennie 21′ st

JUVENTUS

Buffon; Danilo, Demiral, de Ligt, Alex Sandro (41′ st Frabotta); Chiesa (41′ st Di Pardo), Bentancur (25′ st Fagioli), Ramsey (31′ st Bernardeschi), McKennie; Kulusevski (31′ st Morata), Ronaldo

A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Dragusin, Peeters

Allenatore: Pirlo

CROTONE

Cordaz; P. Pereira (22′ st Rispoli), Magallan, Golemic, Luperto; Molina (27′ st Zanellato), Reca; Messias, Vulic; Ounas (27′ st Simy), Di Carmine (7′ st Riviere)

A disposizione: Festa, Crespi, Cigarini, Dragus, Petriccione, D’Aprile, Marrone, Eduardo

Allenatore: Stroppa

ARBITRO: Marini

ASSISTENTI: De Meo, Fiore

QUARTO UFFICIALE: Abisso

VAR: Banti, Di Iorio

AMMONITI: 20′ pt Ramsey, 5′ st Danilo, 8′ st Marrone, 46′ st Frabotta

Deja un comentario